Progetto di musicoterapia – piano di zona 2011/2015

Progetto di musicoterapia – piano di zona 2011/2015

 

RESPONSABILE AMMINISTRATIVO DEL PROGETTO:
nome : BARCA ALBA
struttura di appartenenza : Associazione ALBACHIARA Onlus
funzione : Presidente

 

RESPONSABILE TECNICO DEL PROGETTO: MUNARI FRANCESCA
struttura di appartenenza : Società Cooperativa Sociale “ALEA”
funzione : Presidente


Premessa:
Il Progetto, nato per portare la Musicoterapia anche nei C.D.D. “Magnolia”, “Le Vele”, “Il Girasole”, “Barin”, e altresì ad alcuni bambini e ragazzi appartenenti al territorio ULSS 18 era stato presentato alla dirigenza dell’Azienda già a luglio 2009 . Detto progetto, per la suddetta Azienda risultava a costo zero in quanto totalmente finanziato dall’Associazione “Albachiara” e dalla cooperativa “Alea”. Nonostante tutto ciò, non è mai pervenuta da parte dell’Azienda Sanitaria una risposta positiva e di conseguenza il progetto non è stato mai attuato .

Numero di persone coinvolte:
N. 35 Adulti
N. 2 Minori

Durata del progetto:
N. 12 mesi per un totale di n. 552 incontri + n. 23 h. di programmazione e verifica.

Risorse professionali:
N. 1 Musicoterapeuta per seduta.


Analisi dei bisogni:
In conformità alle domande pervenute dalle famiglie e dalle associazioni di volontariato si è rilevata una forte necessità di idonei interventi riabilitativi, terapeutici e educativi; il percorso musicoterapico, diviene fondamentale, poichè, attraverso il suo utilizzo, facilita la capacità di RELAZIONE , la COMUNICAZIONE costruttiva e favorisce l’INTEGRAZIONE SPAZIALE, TEMPORALE E SOCIALE di ogni Essere Persona.
Attraverso un’attenta analisi dei bisogni, i soci della nostra Associazione hanno redatto il Progetto “ESSERE PERSONA” per:

  • 1 rispondere alle concrete esigenze del territorio;
  • 2 fornire un servizio utile attraverso interventi che rispondano a bisogni reali;
  • 3 prevenire l’insorgere di handicap ulteriori;
  • 4 sviluppare le potenzialità latenti;
  • 5 migliorare la qualità di vita;
  • 6 arrivare ad una trasformazione positiva dell’ESSERE PERSONA
  • Intervento Pedagogico-clinico:

Descrizione del progetto:
Il Progetto prevede un servizio di Musicoterapia individuale rivolto a Minori e Adulti con patologie di grado grave- gravissimo inseriti nei C.D.D. “Ortensia” “ Magnolia”,“Le Vele”, “Barin” e “Girasole” di Rovigo e nel territorio di pertinenza dell’ULSS 18.
Il servizio avrà la durata di 12 mesi, suddiviso in due cicli semestrali (1^ ciclo Settembre-Marzo n. 12 Persone e 2^ ciclo Marzo-Ottobre n. 11 Persone), articolato in incontri individuali della durata di 45 minuti.

Il Progetto prevede una sinergia con:

  • 1 l’equipe multiprofessionale del Servizio del Dipartimento Disabilità Adulta dell’ULSS 18;
  • 2 il Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’ULSS 18;
  • 3 le famiglie interessate

per giungere ad un piano di lavoro personalizzato.

Finalità:
L’obiettivo primario del Progetto � di arrivare ad un miglioramento dell’ESSERE PERSONA, qualunque sia l’handicap, dando metodologicamente senso anche ai “Comportamenti insensati”, quali messaggi utilizzati per la ri-costruzione dell’identità e dell’equilibrio esistenziale, facendo sviluppare i Potenziali Umani emergenti.

Obiettivi generali e specifici:

  • Favorire l’integrazione e la socializzazione;
  • Favorire la comunicazione verbale e non, presupposti dell’apprendimento e della prevenzione;
  • Facilitare la liberazione delle emozioni e delle risorse creative di ciascuno;
  • Sviluppare il contatto fisico per poter dare l’opportunità di vivere le proprie esperienze e percepire il mondo esterno;
  • Favorire la comunicazione e la relazione attraverso il corpo;
  • Promuovere forme di collaborazione ed interazione;
  • Sviluppare la personalità e i propri potenziali espressivi, emotivi, immaginativi;
  • Acquisire conoscenza, fiducia;
  • Favorire l’ascolto nel sentire sia il mondo interno sia esterno;
  • Favorire la riconquista del piacere di rapportarsi -motivazione alla vita-;
  • Prendere consapevolezza del proprio corpo;
  • Limitare e contestualizzare le condotte di stereotipie dando un senso ai “comportamenti insensati”;
  • Ridurre il livello di ansia;
  • Accrescere l’autostima e la considerazione di se stessi;
  • Ristabilire il contatto con la realtà;

Metodologia:
Dialogo Sonoro di Scardovelli (Matching, pacing e leading);
Risonanza nella Relazione di Cremaschi,
Globalità dei Linguaggi di StefaniaGuerra Lisi,
ISO – Strumento Intermediario di Benenzon,
Musicoterapia Orff di Orff,
Teoria dell’Armonizzazione di Postacchini-Ricciotti-Borghesi.
I vari metodi sono rielaborati e calati nelle realtà oggettive del momento.

Spazi:
Stanza c/o Centri interessati dell’Azienda ULSS 18;
Centro di Musicoterapia-MusicArTerapia (G.d.L.) Via Delle Industrie, 14 Borsea (Ro).

Risorse professionali:
Stanza c/o Centri interessati dell’Azienda ULSS 18;
Centro di Musicoterapia-MusicArTerapia (G.d.L.) Via Delle Industrie, 14 Borsea (Ro).

Organizzazione settimanale per:
Percorso logopedico: per il raggiungimento degli obiettivi prefissati si imposterà l’intervento riabilitativo su:

  • ADULTI INSERITI NEI C.D.D:
    “ORTENSIA”n. 1 Persona
    1^ciclo Settembre-Marzo h 0,45 settimanali x n. 1 Persona“LE VELE” n. 4 Persone
    1^ ciclo Settembre-Marzo h. 1,30 settimanali x n. 2 Persone
    2^ ciclo Marzo-Ottobre h. 1,30 settimanali x n. 2 Persone

    “BARIN” n. 2 Persone
    1^ ciclo Settembre-Marzo h. 0,45 settimanali x n. 1 Persona
    2^ ciclo Marzo-Ottobre h. 0,45 settimanali x n. 1 Persona

    “GIRASOLE” n. 7 Persone
    1^ ciclo Settembre-Marzo h. 2,15 settimanali x n. 3 Persone
    2^ ciclo Marzo-Ottobre h. 3,00 settimanali x n. 4 Persone

    “Magnolia” n. 6 Persone
    1^ ciclo Settembre-Marzo h. 2,15 settimanali x n. 3 Persone
    2^ ciclo Marzo-Ottobre h. 2,15 settimanali x n. 3 Persone

  • MINORI/ADULTI DEL TERRITORIO
    n. 3 Persone
    1^ ciclo Settembre-Marzo h. 1,30 settimanali x n. 2 Persona
    2^ ciclo Marzo-Ottobre h. 0,45 settimanali x n. 1 Persona

 

Verifica:
La verifica presa in esame è di tipo quantitativo e qualitativo.
La verifica quantitativa riguarda la frequenza/presenza della Persona nel percorso effettuato.
La verifica qualitativa sulle modalità di partecipazione della Persona alle varie attività ed eventuali rettifiche di programma.

Valutazione:
�Checklist di valutazione globali e specifiche che prevedono la raccolta di dati oggettivi: Out come terapeutico riabilitativo.

Note organizzative:
Il numero degli incontri per Persona corrispondono a 24.
Per ogni ragazzo si procederà con :

  • 1 N 1 incontro iniziale con l’equipe medica- educativa di riferimento e le famiglie per la progettazione del piano di lavoro personalizzato
  • 2 N 1 incontro di verifica e valutazione a termine percorso con le rispettive equipe e famiglie;

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi